Intervista doppia a Giovanni Zucconi e Stefano Belmonti: quando la passione per l’archeologia diventa impegno

SaRa Stampa

belmonti-zucconiL’archeologia in casa mia è sempre stata un’essenza che si respirava a pieni polmoni, quasi come fosse “scontato” emozionarsi davanti ad un racconto del passato o ad uno libro antico rilegato come si faceva una volta o a quelli che molti in paese chiamano “coccetti”. Sarà forse per questo che da quando anni fa ho iniziato a portare gruppi di escursionisti alla scoperta del nostro bel territorio non mi sono più fermata. Infatti raccontare il territorio e farlo attraverso la sua storia, ma anche e soprattutto attraverso le emozioni che trasmette, è qualcosa di unico.
Così, alla vigilia di un’escursione per me particolarmente cara, raccogliendo informazioni e documenti sulla cosiddetta Via degli Inferi fuori recinto di Cerveteri, mi sono imbattuta in un articolo che di emozioni ne faceva trasparire davvero tante: un giovane ragazzo raccontava la ripulitura, fatta nei primi anni ’80, di quell’antico tracciato che al tempo degli Etruschi…

View original post 2.617 altre parole

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...