La storia di Gecche, soldato inglese salvato da Antonio Sabatini a Canale Monterano

SaRa Stampa

IMG_2998L’appuntamento è alle 10 “sotto la chiesa, davanti da Vicerè”. La giornata è fredda ma non piove e insieme a Francesco ci dirigiamo subito verso casa de “La Vera” che ci sta aspettando. Io e Vera ci conosciamo da sempre: la sua energia e la sua allegria sono rinomati e quando ci apre la porta, nonostante fosse un pochino che non ci vedevamo, non posso non notare che per lei il tempo sembra proprio non passare. Un bel cappellino di lana con un fiore laterale, uno strofinaccio sulle mani e un bel sorriso sono il caloroso benvenuto che ci riserva.

View original post 2.292 altre parole

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...